Banche, nasce Atlante il fondo a sostegno di aumenti e sofferenze ...

            Fondo Atlante: come funziona e quali banche partecipano

Il fondo Atlante è fondo d'investimento alternativo che servirà a sostenere le banche italiane nelle proprie operazioni di ricapitalizzazione e a favorire la gestione dei crediti in sofferenza del settore.

FONDO ATLANTE: LA DOTAZIONE Il fondo, promosso dal Governo e lanciato da Quaestio Capital Management Sgr, dovrebbe avere una dotazione nell’ordine dei 6 miliardi di euro. Le risorse arriveranno anche dagli stessi istituti bancari e dalle compagnie di assicurazioni. Altre risorse arriveranno dalla Fondazioni Bancarie, che potrebbero contribuire per somme fino a mezzo miliardo di euro, e dalla Cassa Depositi e Prestiti. Il ruolo di quest’ultima sarebbe però volutamente minoritario, per non rischiare di ricadere nella fattispecie di aiuti di stato. ...
FONDO ATLANTE: A COSA SERVIRÀ Il Fondo Atlante servirà fondamentalmente a soddisfare 2 finalità: assicurare il successo degli aumenti di capitale richiesti dall'Autorità di Vigilanza per le banche che si trovano a fronteggiare oggettive difficoltà di mercato e risolvere il problema dei crediti in sofferenza.

Questi ultimi, in particolare, potranno essere deconsolidati dai bilanci bancari in modo di gran lunga superiore a quanto rilevato dal Fondo visto che Atlante concentrerà i propri investimenti sulle tranche junior di veicoli di cartolarizzazione, lasciando quelle a maggior seniorityad altri, vista il manifesto interesse da parte degli investitori per questa categoria di titoli.Sembra che il Fondo Atlante utilizzerà il 70% della sua dotazione per gli aumenti di capitale e il 30% per le sofferenze. ...

FONDO ATLANTE: QUALI BANCHE PARTECIPERANNO ...

Al Fondo Atlante parteciperanno tutte le principali banche italiane. Alcune hanno già fornito la loro disponibilità:

• IntesaSanpaolo parteciperà con una quota massima compresa tra 800 milioni e un miliardo di euro;

• anche la cifra messa sul piatto da Unicredit potrebbe arrivare al miliardo di euro;


• UBI Banca ha comunicato che il consiglio di gestione ha determinato l’adesione dell'istituto al Fondo Atlante per un importo fino a 200 milioni di euro;

• la Popolare dell'Emilia Romagna ha assunto un impegno a sottoscrivere quote del fondo per l’importo di 100 milioni di euro;

• 100 milioni di euro ...arriveranno anche dalla Popolare di Milano;

• il Credito Valtellinese sottoscriverà quote per 60 milioni di euro;

• Banca Mediolanum parteciperà con una quota pari a 50 milioni di euro;

• Mps investirà 50 milioni di euro;

• la Banca Popolare di Sondrio ha espresso il proprio impegno alla sottoscrizione di quote per un importo massimo di 50 milioni di euro; 
• la Popolare di Bari investirà 50 milioni di euro;

• anche il Banco Popolare investirà 50 milioni di euro;

• Banca Carige investirà nel fondo 20 milioni di euro. ...

Tra chi non ha ancora fornito con una nota ufficiale la propria disponibilità le agenzie parlano di 500 milioni dalle Fondazioni (tra cui 100 milioni a testa per Cariplo e Sanpaolo), 500 milioni dalla Cassa Depositi e Prestiti, 240 milioni da Poste Vita, 150 milioni da Generali e 100 milioni da Allianz e da Unipol ciascuna. ...

FONDO ATLANTE: LE PRIME OPERAZIONI ...


Le prime operazioni che potrebbe favorire il Fondo Atlante sono quelle degli aumenti di capitale – con contestuale quotazione a Piazza Affari - di Veneto Banca e della Popolare di Vicenza. Per la ricapitalizzazione della banca vicentina c'è già un accordo tra il fondo e Unicredit, garante dell'operazione.  Poi ci sono in rampa di lancio operazioni di cabotaggio inferiore, come quelle delle ricapitalizzazioni di Cassa di Risparmio di Cesena e Cassa di risparmio di Rimini.Il Banco Popolare, per voce del suo amministratore delegato Pier Francesco Saviotti, ha dichiarato di non essere interessato all'aiuto del Fondo Atlante nell'ambito dell'aumento di capitale da un miliardo di euro propedeutico - secondo la Vigilanza europea - alla fusione con la Popolare di Milano (Saviotti (Banco Popolare): "Atlante? Ce la facciamo da soli"). ...

Ma accanto all'azione di aiuto negli aumenti di capitale più delicati, l'obiettivo di medio termine del fondo è l’abbattimento di parte dei 200 miliardi di crediti in sofferenza nei bilanci delle banche italiane. Secondo alcune stime Atlante potrebbe intervenire assorbendone per un controvalore di circa 80 miliardi di euro.Atlante si focalizzerà, impiegando anche fino a 3-4 miliardi di euro, sull'acquisto della parte più a rischio di queste sofferenze, le tranche cosiddette junior. Per una banca poter piazzare le proprie tranche junior dopo la cartolarizzazione delle sofferenza  significa fare uscire completamente i crediti in sofferenza dai bilanci. Le tranche più senior, infatti, sono richieste dal mercato. 

FONDO ATLANTE, CHI È QUAESTIO CAPITAL MANAGEMENT SGR ...

Quaestio Capital Management SGR è una società di gestione indipendente, specializzata in clientela istituzionale con attivi in gestione complessivamente per circa 10 miliardi di euro. principali azionisti di Quaestio SGR sono: Fondazione Cariplo (37,65%), Locke Srl detenuta dal fondatore(e presidente) Alessandro Penati e dal management (22%), Cassa Italiana di Previdenza ed Assistenza dei Geometri Liberi Professionisti (18%), Direzione Generale Opere Don Bosco (15,6%) e Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì (6,75%)

FONDO ATLANTE PROMOSSO DAL FMI ...

Tra le prime reazioni alla nascita del Fondo Atlante quella del Fondo Monetario Internazionale. Secondo l'istituzione guidata da Christine Lagarde quella della creazione del veicolo è una bella notizia. Tuttavia il problema delle banche italiane con le sofferenze è decisamente rilevante. Dall Global Financial Stability Report emerge che i non performing loars delle banche italiane sono pari all'11,2% di tutti gli impieghi rispetto, ad esempio, al 2,8% della Gran Bretagna, al 6,7% della Spagna, e al 4,3% della media Ue. ...

FONDO ATLANTE, UNA MEZZA BOCCIATURA DAL FINANCIAL TIMES ...

Ma per il Fondo Atlante non sono arrivate solo lodi. Secondo l'autorevole Financial Times "la liquidità è insufficiente". Atlante, poi, ripartirebbe il capitale in maniera illogica, prendendolo dalle banche grandi e ben gestite ed erogandolo a quelle piccole e inefficienti. Così facendo, secondo il quotidiano britannico c'è "il i rischio di indebolire tutto il sistema bancario italiano". ...

art. di Maurizio Introzzi Fonte: Soldionline

20 Aprile 20016